Associazione Prometheus - fr. 20'000

Prometheus, attraverso l’azione di operatori di prossimità, ha come obiettivo principale quello di favorire lo sviluppo della salute mentale, promuovendo l’inclusione dei giovani all’interno della società come cittadini attivi. Queste azioni verranno svolte attraverso la presenza concreta degli operatori e mediante attività specifiche nelle strade, nelle piazze e nei quartieri: nei luoghi d’incontro informali dei giovani. Cliccando su questo link è possibile scaricare il documento completo del progetto.

PARTECIPAZIONE
Cercare, includere e coinvolgere attivamente i ragazzi che si incontrano nelle strade, nelle piazze e nei quartieri in 
iniziative e progetti già presenti sul territorio, così come nelle attività sviluppate da Prometheus. Aiutare i giovani nela partecipazione alla vita sociale della comunità.

EMPOWERMENT
Incontrare i giovani coinvolti nel progetto, cercando di instaurare una relazione stabile di fiducia, allo scopo di spronarli ad attivarsi socialmente e ad uscire da potenziali situazioni sfavorevoli. Sostenere i ragazzi a prendere coscienza delle proprie potenzialità e dei propri 
limiti, in un ottica di miglioramento.

ATTIVITÀ E INIZIATIVE
Proposta di attività e co-costruzione di attività e iniziative volte alla creazione e al mantenimento della relazione con i giovani. 
Favorire la partecipazione dei giovani ad attività già promosse in comuni e quartieri, anche tramite il lavoro volontario nell’organizzazione e nella conduzione degli eventi.

Per maggiori informazioni: https://associazioneprometheus.ch/

News

Comunicato Fondazione Damiano Tamagni

In merito all’incriminazione di Don Samuele Tamagni, vicepresidente, nonché mio fratello e zio di Damiano, il consiglio di fondazione si riunirà la settimana prossima e prenderà una posizione ufficiale.
Per il momento posso dire che il danno causato alla fondazione è minimo e non ne preclude l’attività.
Per il resto siamo sorpresi come tutti e imbarazzati da questa triste vicenda di debolezza umana e al momento non abbiamo niente da aggiungere.

Maurizio Tamagni, presidente Fondazione Damiano Tamagni
Gordola, 22 novembre 2021