Progetto Midada

Nel Locarnese vivono oggi 250 giovani disoccupati, e 60 che vivono di assistenza pubblica. Per aiutare questi giovani a dare una svolta positiva alla loro vita è stato messo a punto il progetto Midada, promosso dalla fondazione Il Gabbiano, con il coinvolgimento di numerosi enti pubblici e privati (fra cui la Fondazione Damiano Tamagni).

A Muralto, dal mese di febbraio 2010, trova infatti casa un primo gruppo di giovani adulti – di età compresa tra i 18 e i 25 anni – confrontati a situazioni di difficoltà e disagio sociale. Insieme a un gruppo di 9 operatori – guidati da Edo Carrasco – i partecipanti al progetto possono sperimentare in prima persona il significato della parola romancia che da il nome al progetto.

«Midada significa cambiamento», spiega il direttore del progetto Carrasco, «perché nella nostra struttura intendiamo accompagnare, attraverso un rito di passaggio, persone fragili e confrontate a una crisi, fino a permettere loro di riprendere in mano la loro vita».

«Per contrastare la violenza giovanile – ha sottolineato in occasione della presentazione ufficiale del progetto alla stampa il consigliere di Stato Luigi Pedrazzini – è necessario promuovere una strategia diversificata. (…). Midada costituisce un tassello prezioso delle misure necessarie per dare un aiuto concreto, una chance reale a giovani problematici e per indurli a un cambiamento».

Maggiori informazioni

Per maggiori informazioni potete consultare il sito web della Fondazione Il Gabbiano o rivedere in streaming il servizio andato in onda su La1.

News

Comunicato Fondazione Damiano Tamagni

In merito all’incriminazione di Don Samuele Tamagni, vicepresidente, nonché mio fratello e zio di Damiano, il consiglio di fondazione si riunirà la settimana prossima e prenderà una posizione ufficiale.
Per il momento posso dire che il danno causato alla fondazione è minimo e non ne preclude l’attività.
Per il resto siamo sorpresi come tutti e imbarazzati da questa triste vicenda di debolezza umana e al momento non abbiamo niente da aggiungere.

Maurizio Tamagni, presidente Fondazione Damiano Tamagni
Gordola, 22 novembre 2021