Il logo

Il logo della Fondazione Damiano Tamagni racchiude essenzialmente tre aspetti simbolici: il dado, la strada e il cerchio.

Il dado
Rappresentato graficamente da un’astrazione geometrica √® tratto da un dato icosaedro da giochi di Damiano. L’oggetto poliedrico vuole evidenziare l’anima gioiosa e ricca d’interessi di Damiano. L’astrazione planimetrica della forma disegnata dai singoli triangoli equilateri forma una stella di cinque raggi convergenti che a loro volta sono da interpretare come strade che s’intersecano fra di esse.

La strada
Volta simbolicamente a trasmettere l’intento della fondazione di comunicare con i giovani attraverso percorsi e strade che possano servire da esempio per il viaggio della vita.

Il cerchio
La forma rotonda del cerchio raffigura l’unione dell’essere umano, la solidariet√† e la forza collettiva nel voler marginare la violenza.

Il dado
Un gioco casuale, affascinante e misterioso, un gioco effimero e fragile, fragile come le nostre vite immerse e nascoste nell’infinit√†. Un dado per gioco scivola dalla mano e corre sul tavolo, corre come la vita di Damiano. Un dado, un’anima, un’anima platonica poliedrica con voglia d’amore come la tua.

La strada
Infiniti percorsi formali tortuosi e incompiuti, percorsi, emotivi e sinuosi, luoghi d’incontro e di passaggio…. da scoprire e da vivere. Strade vissute ingenuamente da anime attorcigliate al destino spoglie di difese. Una strada, un cammino per comunicare. Un percorso da cercare, da scoprire, come tu Damiano amavi fare.

La nascita del logo